Petrarca Basket Vs Reyer Venezia

60 - 55
(18/16, 10/12, 10/13, 22/14)
Reyer Venezia: -

CRONACA DELLA PARTITA
Domenica 9 aprile 2017
PETRARCA VS REYER – Sherman vs Tiger: due carri armati a confronto

Velocità e agilità dei movimenti da una parte e grande potenza e indistruttibilità dall’altra.

Chi avrà la meglio?

Se il basket è una scienza, la Reyer ha studiato a fondo, i ragazzi hanno una spessa corazza, altezza media piuttosto elevata, contenuto tecnico invidiabile.

Ma torniamo al teatro della II Guerra: si schierano i carri dall’una e dall’altra parte , l’attacco Reyer è imperioso, continui passaggi di palla sino a cercare il pertugio ed affondarla nel nostro cesto, il Petrarca risponde colpo su colpo, gli armamenti non sono all’altezza dell’avversario ma rispondiamo con una elevata velocità dei movimenti e impegnamo i ragazzi della Reyer, che spesso vengono al contatto.

Alla fine del I Q siamo in vantaggio per 18-16 , guardando le rosse maglie immaginiamo di aver tenuto testa per il primo tempo a HAYNES, RESS e a tutto il Roster Reyer, il timore reverenziale lascia spazio alla voglia di essere protagonisti.

Inizia il secondo quarto, la Reyer diventa più guardinga , merito dei ragazzi del Petrarca; è meno precisa, ma anche noi sprechiamo e questo li avvantaggia, perdendo in spregiudicatezza facciamo il gioco degli avversari che recuperano il terreno, il II Q finisce con un parziale di 10-12 e nell’intertempo le due squadre sono in perfetta parità 28-28

Il III Q è quasi una fotocopia, sprechiamo molto, troppo, il pubblico capisce ed incita dall’una e dall’altra parte, il Panzer vince sullo Sherman perché quest’ultimo non sfrutta le sue caratteristiche.
Il III Q si chiude con un parziale di 10-13 finale 38-41.

Il IV Q prende una piega decisiva , la controffensiva Veneziana recupera il terreno e cerca di farci ritornare sulle spiaggie di Omaha beach , il nostro sbarco sembra così fallire: siamo a -10 dalla Reyer a pochi minuti dalla fine del IV Q.

Nicola Pauletto, in arte Eisenhower, ripassa le memorie dell’operazione Overlord, quando tutto sembra disperato ed insperato, lancia i ragazzi in un attacco senza precedenti, i numeri del tabellone LOCALI cominciano a muoversi, quello degli OSPITI si ferma; un tiro da 3 alza il morale delle nostre truppe, i tiri liberi inoltre vengono centrati con una percentuale altissima, ci riprendiamo la spiaggia di Omaha ed avanziamo inesorabilmente; il finale si chiude con un parziale di 22-14 per noi: risultato finale di 60-55.

Nonostante qualche mugugno del pubblico, che francamente poteva essere evitato – ma capita – è stata una bella ed emozionante partita.

BRAVI RAGAZZI …..Prendo a prestito una frase che ho già usato (mi si perdoni) parafrasando Sir Winston Churcill (visto il contesto storico) “ mai ragazzi così piccoli fecero così grandi cose “.

Due grandi squadre, non vi è dubbio e la Reyer si preparerà a rendere la pariglia nella giornata di ritorno; ma oggi ci godiamo questa giornata di gioia con tutti i ragazzi e lo staff.

Prossimo appuntamento mercoledì 19 aprile contro la Pallacanestro Treviso (dopo la Reyer ecco la Benetton!!) al centro sportivo La Ghirada.

Walter Pinton



di claudio p.


U13 Elite2016/2017
Girone B »
« Fase 2 - Gir. C

Area ad accesso limitato

A.D. Pallacanestro Petrarca Padova powered by playBASKET.it » Servizio Siti Internet per Società di Basket