Petrarca Basket Vs Vigodarzere

63 - 64
(18-13; 18-19; 11-17; 16-15)
Petrarca Basket: Baccarin D., Billato A. 7, Buonaugurio N., Cescutti A., De Luca U., Giacchetto L. 3, Lovison R. 11, Obljubech M. 20, Rigoni L. 10, Schiavo A. 12.
All.re: -
Vigodarzere: n/a

Ultimo CALDO incontro di campionato

Palestra Gozzano – Padova, Lunedì 28 maggio, ore 19.30.
Petrarca Padova – Vigodarzere

Che caldo! Entro alla Gozzano verso le 18.30 e se fuori fa caldo, dentro il tetto di metallo continua a irradiare calore come un calorifero dimenticato acceso.

Boccheggiante, mi unisco a un manipolo di padri in un mix tra Petrarca e Vigodarzere e raggiungiamo il bar del Petrarca Rugby: spritz e “scarpetta” di birra per i padri petrarchini, più rigorosi, con solo caffè e orzo, gli ospiti; naturalmente si parla di basket, tranquillissimi i genitori dei ragazzi del “Vigo”: sono qua per suggellare, con una vittoria nell’ultima partita del girone ovest, la loro imbattibilità; tranquillo anche il terzetto di genitori padovano, che ha visto – partita dopo partita – crescere la qualità del gioco della squadra di casa, saldamente al terzo posto in classifica, ed è quasi curioso di vedere il rapporto di forza con il Vigodarzere che vedremo poi alle “Final Four” e che si candida a essere la più forte squadra 2005 gold del Veneto.

Rientrato in palestra, i commenti sul tempo sprecano: “Che caldo” “…e che umido!”, brontolìo che si spegne solo quando la coppia arbitrale si dispone in campo per la messa in gioco della palla: alza la palla la signora Liliana d’Agostino con un giovane fischietto ad affiancarla, D. Ceccato.
In campo per il Petrarca Andrea Billato, Nathan Buonaugurio, Alessandro Cescutti, Massimiliano Obljubech, Andrea Schiavo; a fronteggiarli per il Vigodarzere un quintetto alto con Girotto, Guolo, Pinton, Romandia e Rodighiero.

Parte bene il Vigodarzere, che si porta sul 7 a 2, anche grazie ad una bomba di capitan Guolo, ma reagisce prontamente il Petrarca che trova i punti di Massimiliano Obljubech – 8 punti nel primo quarto con 2/2 nei liberi – ben affiancato da Luca Rigoni, 6 punti; 2 punti a testa anche per i due Andrea, Billato e Schiavo.
Alla fine del primo quarto è in testa la squadra di casa per 18 a 13.

Bello vedere le dinamiche del gioco e le scelte degli allenatori nel disporre le squadre in campo: per il Vigodarzere difesa a uomo, che però “collassa” all’interno dell’area trasformandosi in una sorta di zona non appena la palla si avvicina al “pitturato”, sfruttando anche la maggior altezza e la buona atleticità di alcuni giocatori sotto canestro, pronti a “murare” gli avversari.
Agile e ben organizzato il pressing del Petrarca a tutto campo, nelle varianti previste: non è mai facile battere la difesa per il “Vigo”, che paga uno scotto di palle perse o rubate che giustifica il punteggio a favore della squadra di casa.

Secondo quarto in equilibrio, 18 punti realizzati dei padroni di casa, uno in più per gli ospiti.
Si va all’intervallo lungo sul 36 a 32 per il Petrarca: 1 punto di Giacchetto, 7 di Lovison (con una bomba da 3), 4 di Billato, 2 di Andrea Schiavo e 4 di Massimiliano Obljubech.
Peccato: eravamo avanti anche di 12 punti e alcuni banali errori hanno permesso ai ragazzi in blu, in un solo minuto, di recuperare sei punti nel finale.

Tutti fuori a respirare: finalmente, all’aria aperta, si sta un po’ meglio, ma al rientro: che caldo!
E che umido! Gli unici che sembrano non farci caso sono i ragazzi delle due squadre in campo, che riprendono ad affrontarsi con grande energia costringendo gli arbitri agli straordinari su e giù per il campo.
“Che caldo!”: vola qualche fischio sbagliato a cancellare qualche prodezza!
“Che caldo!” e va in tilt il sistema perfetto uomo – macchina dei punti – referto cartaceo e ci rimette, ingiustamente, il Vigodarzere – con il pubblico che si “arroventa” e va’ quasi in “escandescenze”! – “Che caldo!” e vola qualche pallone che “brucia” nelle mani.
Neanche il tempo di metabolizzare, che è finito il terzo quarto. Siamo su 47 a 49 per il Vigo e si entra nell’ultimo e decisivo quarto.

È una gara punto a punto e mentre qualche campione NBA, a Houston, sta cominciando appena appena il “riscaldamento”, qui le mani sono “roventi”: numeri 15 e 16 in nero contro i numeri 15 e16 in blu, – Lovison e Rigoni contro Rodeghiero e Pinton – 13 nero contro 13 blu – Billato e Marangon – numero 8 nero: Andrea Schiavo: tre centri di fila! Contro il sette in blu, Romandia: 11 punti di fila!! Ha già segnato altri due canestri il 30 del Petrarca, ma non basta! Coraggio, proviamoci! Ci vuole una “bomba” che faccia “esplodere” il canestro avversario! Parte e …arriva! Sì, c‘è! Tre punti di Max Obljubech per cercare di vincere: 63 a 62!! Ma il “Vigo” ha ancora tempo: torna in attacco, trova ancora due volte punti ai liberi (ancora un 1/2 di Rodeghiero e 1/2 di Romondia); ancora 6” da giocare, sono finiti i timeout, la palla dalla rimessa vola direttamente nelle mani di Max Obljubech, che punta deciso l’area avversaria per i 2 punti della vittoria, viene prontamente steso prima di entrare in area, tutti guardano il tabellone, siamo in bonus? Assolutamente no! Nell’ultimo quarto “arroventato”, al Vigodarzere è stato fischiato un solo fallo! (Alla fine il conteggio dei falli dice 24 a carico del Petrarca e solo 13 al Vigodarzere!)
E quindi niente tiri liberi, solo rimessa laterale, con l’ultimo tentativo di tiro con 2,4 secondi a disposizione (peraltro nell’ultima rimessa era andato in “overheating” anche il cronometro, che non era ripartito!)
Vola una palla infuocata in aria che… si perde nel nulla!
Punteggio finale: Petrarca 63, Vigodarzere 64. (forse un paio di punti da correggere a favore del Vigo, risultato del campo comunque giusto). La capolista porta a casa anche l’ultimo successo, ma con il distacco minimo.

Un grande “in bocca al lupo” al Vigodarzere per le “Final Four” con i cugini del girone est… e anche per il Petrarca, che si gioca la “finalina a quattro” contro le due squadre terza e quarta classificata del girone est: Oderzo e Venezia.

Lo scout di Buonaugurio evidenza una partita tesa, con percentuali di realizzazione un po’ più basse del solito, anche merito delle buone difese viste in campo.

Di sicuro, nello scout del Vigodarzere, si evidenzierà più di qualche situazione insolita rispetto alle altre partite giocate in questo campionato, che li ha visti vincere sempre con ampi margini (anche con noi, il risultato dell’andata era stato di 88-53).

Non si può che fare complimenti a questo splendido gruppo di ragazzi che ha saputo crescere così tanto in quest’anno di basket, e ringraziare chi ha saputo alimentare con qualità tecnica e, oso dire, affetto personale la loro voglia di basket: Massimo Cavalli, Alessandro Carraro e tutto lo staff del Petrarca basket!

TABELLINI: Obljubech 20, Schiavo 12, Lovison 11, Rigoni 10, Billato 7, Giacchetto 3, Baccarin 0, Buonaugurio 0, Cescutti 0, De Luca 0.

Da segnalare due doppie/doppie: Riccardo Lovison che si gioca un doppio 11, 11 punti e 11 palle recuperate e Massimiliano Obljubech che ai 20 punti realizzati unisce anche 12 rimbalzi catturati.



di OBJ!



Petrarca Basket

Giocatore Percentuali al tiro Rimbalzi Falli Altre Stat
Pts TL 2 pts 3 pts DfOf FfFs PrPpAsStMn
Baccarin D. 0 - - - - - - - - - - - - - - -
Billato A. 7 - - - - - - - - - - - - - - -
Buonaugurio N. 0 - - - - - - - - - - - - - - -
Cescutti A. 0 - - - - - - - - - - - - - - -
De Luca U. 0 - - - - - - - - - - - - - - -
Giacchetto L. 3 - - - - - - - - - - - - - - -
Lovison R. 11 - - - - - - - - - - - - - - -
Obljubech M. 20 - - - - - - - - - - - - - - -
Rigoni L. 10 - - - - - - - - - - - - - - -
Schiavo A. 12 - - - - - - - - - - - - - - -
Totale  63 - - - - - - - - - - - - - - -



U13 Elite2017/2018
Gold Gir. Ovest

Area ad accesso limitato

A.D. Pallacanestro Petrarca Padova powered by playBASKET.it » Servizio Siti Internet per Società di Basket